Gianni Canova, Alessio Cremonini, Fabrizio Luisi e Marina Pierri parleranno di cinema e rivoluzione con Hamilton Santià al Bar de Il Cinemino, in via Via Seneca, 6 a Milano.

È l’8° appuntamento con il ciclo di incontri “Rosetta”, progetto culturale nomade di Casa della Cultura di Milano e cheFare, e si parlerà di trasformazioni tecnologiche, rivoluzioni e linguaggi cinematografici.

PROGRAMMA
h. 19.00 – conversazione.
partecipano:
Gianni Canova
Alessio Cremonini
Fabrizio Luisi
Marina Pierri.

Modera Hamilton Santià
h.21.00 – aperitivo e dj set di Matteo Saltalamacchia

La centralità del concetto di rivoluzione (politica, culturale, sociale) ha caratterizzato il Novecento per tutta la sua durata. A caratterizzare il secolo precedente invece, ancora più delle trasformazioni politiche, culturali e sociali sono state le trasformazioni tecnologiche.

Gli anni zero e gli anni dieci sono iniziati con fenomeni sociali nati con lo stesso slancio (le primavere arabe e i movimenti Occupy) che hanno avuto esiti differenti dal punto di vista sociale.

Tuttavia, la cosiddetta quarta rivoluzione industriale sembra una certezza, e le trasformazioni che la tecnologia innesca sono tangibili e costanti, investono le città come la fruizione dei prodotti culturali.

La proposta culturale on demand e gli strumenti di fruizione e produzione culturale come Netflix stanno modificando i prodotti, filiere, modi e abitudini. All’ultimo Festival del Cinema di Venezia il film “Roma” di Alfonso Cuaròn è stato aspramente criticato proprio perché prodotto da Netflix.
Eppure, quasi negli stessi giorni, “Sulla mia pelle”, ha ottenuto un impatto sui pubblici potentissimo anche per l’immediata fruibilità della pellicola.

Si può parlare di rivoluzione? Come possiamo analizzare queste trasformazioni? Quanto questo incide sulle forme e sui contenuti? Quanto la velocità di produzione e di distribuzione potrà incidere sui valori politici del prodotto “film”?

 

lun 19 Nov 19:00

Valeria Sgarella presenta il suo ultimo libro “OLTRE I NIRVANA – Sub Pop Records: storia di una casa discografica dal 1988 sull’orlo della bancarotta.”
Modera l’incontro il critico musicale Enzo Gentile.

Oltre i Nirvana di Valeria Sgarella è edito nella collana Abbey Road da Edizioni del Gattaccio.

Nel 1979, Bruce Pavitt, studente e dj di una college radio di Olympia (Stato di Washington, USA), fonda una fanzine dedicata alle band indipendenti americane e la chiama “Subterranean Pop”, nome che presto viene abbreviato in “Sub Pop”. Alla rivista, Bruce unisce presto l’omonima compilation su musicassetta, e una rubrica su una nota rivista di musica locale.
Nel 1986, Bruce si trasferisce a Seattle e lì pubblica la fondamentale raccolta Sub Pop 100. A lui si unisce il collega Jonathan Poneman e, insieme danno vita a una delle più innovative case discografiche del pianeta, base di lancio del cosiddetto grunge, e che avrà in scuderia nomi come Nirvana, Soundgarden e Mudhoney prima, Fleet Foxes, Iron & Wine, Beach House, e Low dopo.
Un’avventura fatta di genialità, nuovi linguaggi di comunicazione, bancarotta in continuo agguato, drammi personali e collettivi. Soprattutto, una storia che segna la musica degli ultimi decenni.
Questo è il primo libro che ne racconta la cavalcata. L’autrice ha svolto il lavoro di stesura con la piena collaborazione della Sub Pop, avendo accesso a fonti di prima mano e raccogliendo, nel corso di varie visite a Seattle, testimonianze, ricordi, immagini e dettagli inediti.

mar 20 Nov 19:00

Spettacolo teatrale di Davide Verazzani

Un uomo è solo, nella sua stanza. Sente che sta per morire, e vuole raccontare a tutti, per la prima volta, la sua storia.
Non è un uomo qualsiasi: è Neil Aspinall, che fu road manager, poi assistente personale dei Beatles e infine presidente della Apple Corps, l’azienda che tutt’oggi cura gli interessi della band. E il racconto della sua vicenda personale diventa la storia dei Beatles.
Un modo per omaggiare gli anni in cui la vita di Neil, insieme a quella di milioni di persone in tutto il mondo, è cambiata grazie alle note di quattro giovanissimi ragazzi di Liverpool, e per fare pace con i fantasmi della gioventù che ci tormentano quando l’età avanza.

mer 21 Nov 21:15
ogni canzone mi parla di te

Venerdì 23 novembre dalle ore 21.00 presentazione del libro con karaoke finale.
Ogni canzone di parla di te di Stefania Carini è un manuale di educazione sentimentale attraverso le canzoni italiane più amate

ven 23 Nov 21:00
Quattro chiacchiere con gli arcani maggiori
Vieni a scoprire la carta che ti rappresenta (o che parla di te) con Rebecca Saba.
Rebecca Saba ama le storie che stanno dietro le storie e si appassiona alle persone. Legge i Tarocchi per scoprire e condividere il viaggio personale di ciascuno, con grande curiosità, semplicità e un pizzico di allegria.
dom 25 Nov 19:00
  • Il Film
  • Cinecorto
  • Cult
  • Classic
  • Festival
  • Special
  • Cast
  • Inedito
  • Riscoperto
  • Cine-Mini
  • Milano
  • Doc
  • Evento
  • Bar