Peter Rabbit

The Constitution – Due insolite storie d’amore

Una questione privata

L’ora più buia

Il filo nascosto

L’amato personaggio delle fiabe nato dalla penna – e dai pennelli – di Beatrix Potter è il protagonista di questa grintosa e irriverente commedia di ambientazione contemporanea, diretta da Will Gluck e realizzata con tecnica mista live action e CGI. Peter Rabbit vive in una tana accogliente confinante col giardino dell’ostile Mr. McGregor, un luogo proibito ai coniglietti prudenti che non vogliono finire nel mirino dell’umano allampanato. Se le ubbidienti Flopsy , Mopsy e Cottontail se ne tengono alla larga, ascoltando gli avvertimenti della mamma, lo sconsiderato fratellino Peter   profana l’orto di McGregor facendo anche una scorpacciata dei suoi ortaggi. La relazione già turbolenta tra Peter e Mr. McGregor si inasprisce quando una nuova vicina di casa, l’incantevole Bea, si trasferisce nel quartiere. L’uomo e il coniglietto faranno di tutto per accaparrarsi le attenzioni dell’adorabile amante degli animali.

mer 25 Apr 🐶14:30
sab 28 Apr 🐶16:10
dom 29 Apr 🐶14:30

Quattro persone tra loro molto differenti vivono nello stesso edificio ma si evitano a causa delle loro diverse vite, delle loro idee e dei loro pregiudizi e della loro provenienza. Eviterebbero volentieri anche di parlarsi ma la sfortuna fa sì che le loro esistenze di avvicino. Lentamente e dolorosamente, iniziano ad aprirsi l’uno con l’altro e a riconoscere gli essenziali punti in comune.

“The Constitution offre uno spaccato della moderna Croazia, che non riesce a liberarsi del peso del passato, sprofondando in un’atmosfera di odio e intolleranza. Attorno a quattro persone che vivono nello stesso palazzo ma sono profondamente diverse tra loro per posizione sociale, orientamento sessuale, idee politiche e religiose, ruotano due insolite storie d’amore sul sottofondo di uno struggente violoncello.
La storia procede per contrasti tra origini etniche, classi sociali e visioni della vita diverse, che in fondo si annullano nella rinascita di valori e sentimenti universali. Le nobili idee di una democrazia giusta, libera e tollerante, garantite dalla Costituzione, si scontrano con il reale nel dramma croato che in fondo racconta la complessità dell’essere umano.
Brillantemente interpretato da Nebojsa Glogovac (Vjeko), Ksenija Marinkovic (Maya, l’infermiera) e Dejan Acimovic (Ante, il poliziotto serbo), The Constitution denuncia l’impossibilità di scegliere la persona che si vuole essere e la vita che si vuole vivere. Rajko Grlić non ci lascia uscire, se non di notte, dalla casa dell’uomo che voleva essere donna ma che, come ciascuno, conosce, nonostante tutto, l’amore. ” MYMOVIES, Francesca Ferri.

mer 25 Apr 🐶16:20
ven 27 Apr 18:20

25 Aprile – Festa della Liberazione “Omaggio a Vittorio Taviani”

Tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, Una questione privata segue le vicende del giovane partigiano Milton, innamorato della bella Fulvia, ne perde le tracce durante la guerra di resistenza nelle Langhe. Sullo sfondo della battaglia partigiana, il protagonista intraprende un eroico viaggio alla ricerca dell’amore perduto e della verità che ruota attorno ad esso. Grazie alla complicità della custode della villa  dove i due innamorati passavano le loro serate, Milton scopre il terribile segreto che traccerà la sua strada: contorta e pericolosa, disseminata di nemici e insormontabili sfide.

mer 25 Apr 18:00

Political drama firmato Joe Wright, L’Ora più buia è ambientato all’inizio della Seconda guerra mondiale. L’ora più buia cui fa riferimento il titolo è il momento cruciale della scelta, da parte del Primo ministro britannico Winston Churchill, tra l’armistizio con la Germania nazista e l’intervento nel conflitto armato. Di fronte all’avanzata dell’esercito tedesco e all’imminente invasione della Gran Bretagna, Churchill è chiamato a decidere tra la tutela del Paese in nome di una pace apparente e temporanea e la difesa dei propri ideali di autonomia e libertà. Accanto a lui, indaffarate nel dietro le quinte della storia, la moglie Clementine (Kristin Scott Thomas) e la segretaria personale Elizabeth Nel Nel cast anche Ben Mendelsohn nei panni dell’amato sovrano Re Giorgio VI, e Ronald Pickup in veste di Primo ministro uscente, Neville Chamberlain.

mer 25 Apr 19:40
ven 27 Apr 22:20

Nella cornice glamour e scintillante della Londra degli anni Cinquanta, il sarto Reynolds Woodcock  dirige insieme con sua sorella Cyril la celebre House of Woodcock, inconfondibile marchio di stile e bellezza, richiesto da reali, stelle del cinema, ereditiere, socialiste, debuttanti e nobildonne. Gli originali e moderni capi firmati proiettano Woodcock al centro della moda britannica, e consacrano il suo nome come uno dei più conosciuti e ammirati del dopoguerra. Nonostante la conoscenza dei desideri e della figura femminile, lo scapolo impenitente considera l’amore un privilegio precluso a un artista del suo calibro, e preferisce intrattenersi con donne diverse che gli forniscono la giusta dose di ispirazione e compagnia. Finché non incontra Alma, ragazza ambiziosa e caparbia che riesce a insinuarsi nel suo cuore come musa e come amante, sconvolgendo da un giorno all’altro la sua perfetta vita su misura.

mer 25 Apr 21:50
ven 27 Apr 20:00
sab 28 Apr 22:30

La vita di Katja viene improvvisamente sconvolta dalla morte del marito Nuri e del figlioletto Rocco, rimasti uccisi nell’esplosione di una bomba. Grazie al sostegno di amici e familiari, Katja riesce ad affrontare il funerale e ad andare avanti. Ma la ricerca ossessiva degli assassini e delle ragioni di quelle morti insensate la tormenta, riaprendo ferite e sollevando dubbi. Danilo, avvocato e miglior amico di Nuri, rappresenta Katja nel processo finale contro i due sospetti: una giovane coppia appartenente a un’organizzazione neonazista. Il processo è un’esperienza durissima per Katja, che però non si arrende.Vuole giustizia.

gio 26 Apr 🐶14:30
dom 29 Apr 18:10

Visages villages è un documentario che reinventa il road movie, infilando strade oblique e misurando la Francia contemporanea. Visages villages è al principio la storia di un incontro tra Agnès Varda, autrice di Cléo, e JR, street photographer tenacemente indipendente che deve la sua reputazione ai collage giganteschi che incolla nel cuore delle metropoli, lontano dai musei di arte contemporanea. Franchi tiratori di generazioni differenti ma uniti dalla stessa passione per l’avventura creatrice fuori norma, dalla loro amicizia nasce l’idea di fare un film insieme. L’idea di un viaggio attraverso la Francia rurale perché la campagna offre una grande varietà di paesaggi, un rapporto diretto con la natura e l’ambiente, un territorio nuovo per JR, considerato artista urbano, un ritorno alle origini per Agnès Varda, inclassificabile patriarca della Nouvelle Vague.

gio 26 Apr 🐶16:30

Eduard ha la barba bianca, il passo incerto e la schiena un po’ ricurva. Porta il peso dei suoi 92 anni, ma anche quello di un passato denso di ricordi ed emozioni che il suo volto segnato lasciano trasparire ma il suo atteggiamento scorbutico e distaccato non lasciano penetrare. Un passato che riemerge prepotente alla morte della moglie e di cui né la figlia Uli, – una donna un po’ nevrotica che già pensa di metterlo in una casa di riposo-, né tantomeno la nipote Adele, – una ragazza che vive alla giornata totalmente disinteressata alle storie del passato-, sembrano essere a conoscenza. Eduard, invece, a dispetto di tutti è una forza della natura: ora può finalmente ricomporre il puzzle del suo passato e mettere in ordine i ricordi che lo hanno accompagnato e tormentato per una vita intera. Con un cappello da cosacco estratto da un vecchio baule e una valigia con poche cose dentro, non esita a salire su un treno diretto a Kiev, in Ucraina, lasciando alla figlia Uli giusto un biglietto con un rapido saluto. Uli ha solo il tempo di allertare Adele, che lavora in un bar nei pressi della stazione, per farla correre alla ricerca del nonno e convincerlo a scendere dal treno. Ma il vecchio Eduard non ha alcuna intenzione di essere dissuaso dai suoi piani e Adele, si ritrova, suo malgrado, in partenza per un lungo viaggio nei ricordi personali del nonno, ma anche nella Storia. Un viaggio inaspettato e pieno di sorprese che, sullo sfondo della guerra civile Ucraina del 2014, porterà Eduard a riconciliarsi con il suo passato e Adele a capire quanto sia importante, per la propria identità, conoscere e accettare le proprie radici.

“…un film per farci riflettere su presente e passato non trascurando i sentimenti e ricordandoci…che lasciarsi vivere fingendo che attorno a noi non stia accadendo nulla significa rimanere immobili e vuoti rinunciando a conoscere e a capire.” Giancarlo Zappoli, MYMOVIES

gio 26 Apr 18:10
ven 27 Apr 🐶14:30
  • Il Film
  • Cinecorto
  • Cult
  • Classic
  • Festival
  • Special
  • Cast
  • Inedito
  • Riscoperto
  • Cine-Mini
  • Milano
  • Doc
  • Evento