L’avvocato del terrore | POP CORN E MANETTE

lun 17 Feb 🇮🇹21:15

L’avvocato del terrore | POP CORN E MANETTE

L'Avocat de la terreur

  • 135 min.
  • Documentario
  • 2007 (Francia)

Per il secondo appuntamento della rassegna “Pop corn e manette” proponiamo il documentario “L’avvocato del terrore”, incentrato sulla figura del controverso avvocato Jacques Vergès.

Il tema del secondo incontro è quello del ruolo dell’avvocato e della difesa dei cosiddetti “indifendibili”. Introdurrà la proiezione l’Avvocato Giuliano Spazzal,i già Presidente della Camera Penale di Milano.

Da gennaio a giugno il Cinemino ospita “Pop corn e manette”, in collaborazione con la Camera Penale di Milano e AGAM, l’Associazione Giovani Avvocati di Milano. 6 film, 6 incontri per raccontare il diritto attraverso il cinema.

LUNEDI 17 FEBBRAIO – ORE 21.15 L’AVVOCATO DEL TERRORE (B. Schroeder, 2007) 131′ v.o. sub ita – DOC

 

  • Regia:Barbet Schroeder
  • Musiche:Jorge Arriagada
  • Fotografia:Caroline Champetier, Jean-Luc Perreard
  • Montaggio:Nelly Quettier
  • Produzione:Jorge Arriagada
  • Distributore:BIM Distribuzione
  • Premi:Miglior documentario ai Premi César 2008
  • SINOSSI DE L’AVVOCATO DEL TERRORE:

    Chi era Jacques Vergès? Un comunista, un anticolonialista, o un uomo di estrema destra? Quali convinzioni lo hanno guidato? Cosa lo ha spinto a diventare l’ “avvocato del terrore”? Il regista Barbet Schroeder cerca di fare luce su questo mistero partendo dall’inizio, da quando Jacques, giovane avvocato, conosce nello stesso tempo la Guerra d’Algeria e Djamila Bouhired, la donna coraggiosa e appassionata che lotta per la libertà del suo popolo. Jacques, profondamente colpito, sposa lei e la sua causa e per otto anni sparisce senza lasciare traccia. Quando riappare, il giovane avvocato si è trasformato in un professionista deciso e pronto a difendere i terroristi di qualsiasi tipo e paese. Assume le difese di Magdalena Kopp, Anis Naccache, Carlos e quanti portavano avanti una lotta senza quartiere contro il colonialismo.Schroeder esplora i meandri più nascosti e segreti della vita di questo avvocato sempre sulla linea di demarcazione tra politica e legge, arrivando molto vicino alla scoperta di terribili connessioni.

    Come scrisse Fabio Ferzetti su Il Messaggero “Non è solo il convincente ritratto di un personaggio appassionante. E’ una cavalcata lungo gli eventi più clamorosi e le trame più oscure degli ultimi cinquant’anni, compiuta seguendo le apparizioni e sparizioni di maitre Vergès come un filo di Arianna in un labirinto fatto di armi, sangue e denaro, fiumi di denaro. E più Vergès, intervistato, si diverte a rievocare le sue gesta, alimentando abilmente la propria leggenda, più Schroeder moltiplica contro-testimonianze, immagini d’archivio, smentite in diretta, dettagli succosi. Disegnando intorno suo protagonista un mondo che somiglia a quello in cui viviamo o crediamo di vivere come la sua ombra, e come l’ombra rischia di inghiottirlo. Un viaggio avventuroso che conferma le infinite potenzialità di cui continua a godere il cosiddetto documentario. E dal quale non si torna come si era partiti.”

     

    ATTENZIONE! Il Cinemino è un cineclub e l’ingresso in sala è riservato ai soci
    ▶ Per accedere alla prima proiezione i nuovi soci 2020 devono compilare il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/) e attendere un giorno per l’approvazione
    ▶ I soci 2019 possono rinnovare la tessera direttamente in biglietteria senza compilare nuovamente il modulo e senza dover attendere 24 ore
    ▶ I soci 2018 possono rinnovare tessera dopo aver compilato il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/), senza dover attendere 24 ore
    ▶ La tessera costa 5 € (gratuita per i minori), è nominale e non cedibile, ed è valida fino al 31 dicembre 2020
    ▶ Il biglietto costa 7,50 euro (intero), 5 euro (ridotto) ed è pre-acquistabile on line a link www.ilcinemino.it/ticket-on-line/ con un sovrapprezzo di 0.50 €
    ▶ Per la prima proiezione dal lunedì al venerdì (feriali) e per la prima matinée del week-end (esclusi eventi e festivi) il biglietto è ridotto per tutti
    ▶ Gli abbonamenti non possono essere usati per l’acquisto on line, quindi consigliamo di venire un po’ prima per usarli, specie in caso di proiezioni ad alto tasso di pubblico
    ▶ I lavori che siamo stati costretti a fare per la riapertura hanno modificato la scala di accesso in sala, non permettendoci più di mantenere l’ascensore. La sala, pertanto, non è al momento accessibile ai disabili 😑