La Dea Fortuna

La Dea Fortuna

  • 118 min.
  • Drammatico
  • 2041 (Italia)

Arturo (Stefano Accorsi) e Alessandro (Edoardo Leo) sono una coppia da più di quindici anni. Nonostante la passione e l’amore si siano trasformati in un affetto importante, la loro relazione è in crisi da tempo. L’improvviso arrivo nelle loro vite di due bambini lasciatigli in custodia per qualche giorno da Annamaria (Jasmine Trinca), la migliore amica di Alessandro, potrebbe però dare un’insperata svolta alla loro stanca routine. La soluzione sarà un gesto folle. Ma d’altronde l’amore è uno stato di piacevole follia.

  • Regia:Ferzan Ozpetek
  • Interpreti:Stefano Accorsi, Edoardo Leo, Jasmine Trinca, Serra Yilmaz, Barbara Alberti, Sara Ciocca, Pia Lanciotti, Edoardo Brandi, Cristina Bugatty, Filippo Nigro
  • Musiche:Pasquale Catalano
  • Fotografia:Gian Filippo Corticelli
  • Montaggio:Pietro Morana
  • Produzione:Warner Bros. Entertainment Italia, R&C Produzioni e Faros Film
  • Distributore:Warner Bros. Pictures
  • ATTENZIONE! Il Cinemino è un cineclub e l’ingresso in sala è riservato ai soci
    ▶ Per accedere alla prima proiezione i nuovi soci 2020 devono compilare il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/) e attendere un giorno per l’approvazione
    ▶ I soci 2019 possono rinnovare la tessera direttamente in biglietteria senza compilare nuovamente il modulo e senza dover attendere 24 ore
    ▶ I soci 2018 possono rinnovare tessera dopo aver compilato il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/), senza dover attendere 24 ore
    ▶ La tessera costa 5 € (gratuita per i minori), è nominale e non cedibile, ed è valida fino al 31 dicembre 2020
    ▶ Il biglietto costa 7,50 euro (intero), 5 euro (ridotto) ed è pre-acquistabile on line a link www.ilcinemino.it/ticket-on-line/ con un sovrapprezzo di 0.50 €
    ▶ Per la prima proiezione dal lunedì al venerdì (feriali) e per la prima matinée del week-end (esclusi eventi e festivi) il biglietto è ridotto per tutti
    ▶ Gli abbonamenti non possono essere usati per l’acquisto on line, quindi consigliamo di venire un po’ prima per usarli, specie in caso di proiezioni ad alto tasso di pubblico
    ▶ I lavori che siamo stati costretti a fare per la riapertura hanno modificato la scala di accesso in sala, non permettendoci più di mantenere l’ascensore. La sala, pertanto, non è al momento accessibile ai disabili 😑