Il raggio verde | Omaggio a Rohmer 10/100

gio 20 Feb 14:00 19:45

Il raggio verde | Omaggio a Rohmer 10/100

  • 90 min.
  • Commedia
  • 1986 (Francia)

Il 2020 è l’anno di Éric Rohmer: ricorrono infatti 10 anni dalla sua morte e 100 dalla sua nascita. E cosa c’è di più parisienne di un Rohmer il sabato mattina? Proietteremo 11 film del grande Maestro francese, tra i più importanti esponenti della Nouvelle Vague, inaugurando il nostro omaggio l’11 gennaio, a dieci anni dalla morte del Maestro, e chiudendolo il 21 marzo, a cent’anni esatti dalla sua nascita.

I titoli in programma il sabato mattina alle 10.45 (con una replica nel corso della settimana) sono:

11/1 La Marchesa Von…
18/1 La moglie dell’aviatore
25/1 Il bel matrimonio
1/2 Pauline alla spiaggia
8/2 Le notti della luna piena
15/2 Il raggio verde
22/2 L’amico della mia amica
29/2 Racconto di primavera
7/3 Racconto d’inverno
14/3 Racconto d’estate
21/3 Racconto d’autunno

Il raggio verde è il quinto film del ciclo Commedie e proverbi. Segue Le notti della luna piena e precede L’amico della mia amica.

  • Regia:Eric Rohmer
  • Interpreti:Marie Rivière, Amira Chemakhi, Lisa Heredia, Béatrice Romand, Sylvie Richez, Gérard Quéré, Michel Labourre, Isa Bonnet, Eric Hamm, Maria Couto Palos, Vincent Gauthier, Joel Comarlot, Rosette, Carita
  • Musiche:Jean-Louis Valéro
  • Fotografia:Sophie Maintigneux
  • Montaggio:María Luisa García
  • Produzione:Eric Rohmer per Les Films du Losange
  • Distributore:Bim Distribuzione
  • Premi:Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia
  • Delphine vorrebbe organizzare le sue vacanze dopo un anno di lavoro. Un’amica le offre di andare presso una famiglia di Cherbourg, ma Delphine non si trova a suo agio e se ne torna a casa. Tenta allora la montagna ma si fa prendere dalla malinconia e fa subito le valigie. Una compagna la induce allora ad andarsene a Biarritz, ma Delphine si sente isolata su quella spiaggia di gente allegra e disinibita. Né a lei può bastare l’occasionale compagnia di un’allegra svedese che le consiglia di prendere la vita come viene. Ma proprio quando sta per prendere il treno per tornare a Parigi incontra alla stazione uno sconosciuto.

    Racconta l’attrice protagonista Marie Rivière: “La sceneggiatura è comunque di Rohmer. Avevamo un canovaccio di cose ben precise da dire, due o tre punti essenziali per la tenuta del nostro discorso. Ma al di là di questo e comunque all’interno dei limiti posti da questa struttura potevamo improvvisare e soprattutto esprimerci con parole nostre, con la nostra personalità, e questo piuttosto liberamente”.

    ATTENZIONE! Il Cinemino è un cineclub e l’ingresso in sala è riservato ai soci
    ▶ Per accedere alla prima proiezione i nuovi soci 2020 devono compilare il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/) e attendere un giorno per l’approvazione
    ▶ I soci 2019 possono rinnovare la tessera direttamente in biglietteria senza compilare nuovamente il modulo e senza dover attendere 24 ore
    ▶ I soci 2018 possono rinnovare tessera dopo aver compilato il form (www.ilcinemino.it/tessere-2/), senza dover attendere 24 ore
    ▶ La tessera costa 5 € (gratuita per i minori), è nominale e non cedibile, ed è valida fino al 31 dicembre 2020
    ▶ Il biglietto costa 7,50 euro (intero), 5 euro (ridotto) ed è pre-acquistabile on line a link www.ilcinemino.it/ticket-on-line/ con un sovrapprezzo di 0.50 €
    ▶ Per la prima proiezione dal lunedì al venerdì (feriali) e per la prima matinée del week-end (esclusi eventi e festivi) il biglietto è ridotto per tutti
    ▶ Gli abbonamenti non possono essere usati per l’acquisto on line, quindi consigliamo di venire un po’ prima per usarli, specie in caso di proiezioni ad alto tasso di pubblico
    ▶ I lavori che siamo stati costretti a fare per la riapertura hanno modificato la scala di accesso in sala, non permettendoci più di mantenere l’ascensore. La sala, pertanto, non è al momento accessibile ai disabili 😑