@home


ilCinemino@home
è un altro modo di fare Cinemino. Un canale virtuale dove proponiamo film, corti, contenuti esclusivi, interviste e backstage per ampliare la nostra offerta e arricchirla con tutto quello che ci piace.
Alcuni contenuti saranno a pagamento, altri gratuiti, accessibili a tutti e facili da vedere.
Un modo in più per stare vicini

DISPONIBILE IN STREAMING GRATIS

RIFLESSI di Stefano Pesce
PREMIO MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
CORTO WEEK END – GARA DI Cortometraggi

Il progetto nasce nel 2010 grazie alla collaborazione dell’agenzia EventiAvanti e l’Associazione di
promozione sociale Partyvolontario. Grazie a questa partnership, la prima edizione si svolge a
l’Aquila, nel 2010, all’interno delle iniziative culturali e sociali post-sisma 2009. È un’edizione
dedicata esclusivamente a bimbi e ragazzi della città dell’Aquila che, coadiuvati da personale
esperto, si sono impegnati (in piccoli gruppi divisi per fasce di età) nella realizzazione di
cortometraggi frutto della loro creatività, toccando vari argomenti, compresi quelli del disagio
sociale e personale da loro vissuto nel periodo.
Negli anni a seguire il progetto si è evoluto comprendendo le categorie di adulti, professionisti e
non. Nelle nostre gare si sono cimentati filmakers professionisti, e amatori di qualsiasi livello,
Tutti hanno prodotto eccellenti idee e lavori finali.
Corto weekend si svolge principalmente nel periodo estivo di fine settembre e ha visto edizioni in
diverse località; nell’ordine: L’Aquila, Militello Val di Catania, Luino (VA) Sacro Monte di Varese,
e Milano.in diverse edizioni.

L’obiettivo del progetto è quello di rappresentare le caratteristiche, particolarità e bellezze di una
città, di un parco, di un borgo, di un quartiere, con un’attenzione anche verso i suoi abitanti.

I cortometraggi realizzati si inseriscono nell’ambiente urbano, extra urbano e sociale del luogo dove
vengono realizzati, ne tracciano a volte le sfumature più inusuali, i sapori meno conosciuti;.
Unici input assegnati solo ad inizio gara e a sorpresa sono una determinata zona dove girare
almeno una scena del film ed un oggetto da inserire nella storia , con un piccolo ruolo definito.
È interessante l’utilizzo di questo format creativo come metafora di lavoro di squadra per gruppi che
già collaborano insieme in diversi ambiti (lavorativi, sociali, educativi, sportivi).
Per un gruppo di partecipanti, ritrovarsi insieme per la realizzazione di un cortometraggio facilita e
allarga le loro conoscenze interpersonali; un modo per fare un lavoro di squadra, un team building
creativo.

DISPONIBILE IN STREAMING GRATIS

IL TEMPO DI UN ANNO DI Andrea Carsana
PREMIO DEL PUBBLICO
CORTO WEEK END – GARA DI Cortometraggi

Il progetto nasce nel 2010 grazie alla collaborazione dell’agenzia EventiAvanti e l’Associazione di
promozione sociale Partyvolontario. Grazie a questa partnership, la prima edizione si svolge a
l’Aquila, nel 2010, all’interno delle iniziative culturali e sociali post-sisma 2009. È un’edizione
dedicata esclusivamente a bimbi e ragazzi della città dell’Aquila che, coadiuvati da personale
esperto, si sono impegnati (in piccoli gruppi divisi per fasce di età) nella realizzazione di
cortometraggi frutto della loro creatività, toccando vari argomenti, compresi quelli del disagio
sociale e personale da loro vissuto nel periodo.
Negli anni a seguire il progetto si è evoluto comprendendo le categorie di adulti, professionisti e
non. Nelle nostre gare si sono cimentati filmakers professionisti, e amatori di qualsiasi livello,
Tutti hanno prodotto eccellenti idee e lavori finali.
Corto weekend si svolge principalmente nel periodo estivo di fine settembre e ha visto edizioni in
diverse località; nell’ordine: L’Aquila, Militello Val di Catania, Luino (VA) Sacro Monte di Varese,
e Milano.in diverse edizioni.

L’obiettivo del progetto è quello di rappresentare le caratteristiche, particolarità e bellezze di una
città, di un parco, di un borgo, di un quartiere, con un’attenzione anche verso i suoi abitanti.

I cortometraggi realizzati si inseriscono nell’ambiente urbano, extra urbano e sociale del luogo dove
vengono realizzati, ne tracciano a volte le sfumature più inusuali, i sapori meno conosciuti;.
Unici input assegnati solo ad inizio gara e a sorpresa sono una determinata zona dove girare
almeno una scena del film ed un oggetto da inserire nella storia , con un piccolo ruolo definito.
È interessante l’utilizzo di questo format creativo come metafora di lavoro di squadra per gruppi che
già collaborano insieme in diversi ambiti (lavorativi, sociali, educativi, sportivi).
Per un gruppo di partecipanti, ritrovarsi insieme per la realizzazione di un cortometraggio facilita e
allarga le loro conoscenze interpersonali; un modo per fare un lavoro di squadra, un team building
creativo.

DISPONIBILE IN STREAMING GRATIS

Il santo bevitore di Zahr Teater
MIGLIOR FOTOGRAFIA
CORTO WEEK END – GARA DI Cortometraggi

Il progetto nasce nel 2010 grazie alla collaborazione dell’agenzia EventiAvanti e l’Associazione di
promozione sociale Partyvolontario. Grazie a questa partnership, la prima edizione si svolge a
l’Aquila, nel 2010, all’interno delle iniziative culturali e sociali post-sisma 2009. È un’edizione
dedicata esclusivamente a bimbi e ragazzi della città dell’Aquila che, coadiuvati da personale
esperto, si sono impegnati (in piccoli gruppi divisi per fasce di età) nella realizzazione di
cortometraggi frutto della loro creatività, toccando vari argomenti, compresi quelli del disagio
sociale e personale da loro vissuto nel periodo.
Negli anni a seguire il progetto si è evoluto comprendendo le categorie di adulti, professionisti e
non. Nelle nostre gare si sono cimentati filmakers professionisti, e amatori di qualsiasi livello,
Tutti hanno prodotto eccellenti idee e lavori finali.
Corto weekend si svolge principalmente nel periodo estivo di fine settembre e ha visto edizioni in
diverse località; nell’ordine: L’Aquila, Militello Val di Catania, Luino (VA) Sacro Monte di Varese,
e Milano.in diverse edizioni.

L’obiettivo del progetto è quello di rappresentare le caratteristiche, particolarità e bellezze di una
città, di un parco, di un borgo, di un quartiere, con un’attenzione anche verso i suoi abitanti.

I cortometraggi realizzati si inseriscono nell’ambiente urbano, extra urbano e sociale del luogo dove
vengono realizzati, ne tracciano a volte le sfumature più inusuali, i sapori meno conosciuti;.
Unici input assegnati solo ad inizio gara e a sorpresa sono una determinata zona dove girare
almeno una scena del film ed un oggetto da inserire nella storia , con un piccolo ruolo definito.
È interessante l’utilizzo di questo format creativo come metafora di lavoro di squadra per gruppi che
già collaborano insieme in diversi ambiti (lavorativi, sociali, educativi, sportivi).
Per un gruppo di partecipanti, ritrovarsi insieme per la realizzazione di un cortometraggio facilita e
allarga le loro conoscenze interpersonali; un modo per fare un lavoro di squadra, un team building
creativo.